fix bar
fix bar
fix bar
fix bar
fix bar
fix bar

Artrite Reumatoide: overview delle attuali visioni clinico-terapeutiche

image
 

Artrite Reumatoide: overview delle attuali visioni clinico-terapeutiche


Responsabile scientifico: Dott. Massimo L’Andolina -



Raggiunto il numero massimo di iscrizioni


PROVIDER ECM
L'Orsa Maggiore srl (2546)



19 ottobre 2019
Vibo Valentia
Hotel 501

Target di riferimento:
  • Medico-chirurgo Discipline di riferimento: continuità assistenziale, medici di medicina generale, medicina interna, patologia clinica, reumatologia, radiodiagnostica.
  • Farmacista Discipline di riferimento: Farmacia territoriale, Farmacia ospedaliera.

Numero max di partecipanti: 30
Durata: 5 ore
Crediti ECM: 5

Obiettivi Nazionali di riferimento: linee guida, protocolli, procedure (2): area obiettivi formativi di sistema

Quota di Partecipazione: gratuito


RAZIONALE DEL CORSO
L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune sistemica con andamento cronico e con carattere di aggressività. Sebbene l’Artrite Reumatoide (AR) sia caratterizzata da infiammazione cronica con interessamento sistemico, la malattia presenta una localizzazione elettiva a livello poliarticolare; essa ha un notevole impatto sociale in quanto determina una progressiva distruzione e perdita di funzionalità delle articolazioni provocando deformità articolare, limitazioni funzionali e invalidità. L’artrite reumatoide colpisce prevalentemente le donne con un rapporto di 3:1 rispetto agli uomini; in Italia si registra una prevalenza complessiva dello 0,48% nella popolazione equivalente a circa 240.000 casi.

Nonostante le numerose terapie disponibili, più di un quarto dei pazienti non raggiunge il controllo della patologia, ed anche i tempi per formulare una corretta diagnosi sono spesso molto lunghi.

Il Corso delinea per l’Artrite Reumatoide percorsi diagnostico-terapeutici che, sulla base dei sintomi della malattia, con i mezzi diagnostici affinati di cui disponiamo, possono giungere più facilmente alla diagnosi; il medico potrà scegliere, tra farmaci biologici e Targeted synthetic DMARDs, quelli più efficaci e vantaggiosi per il suo paziente; non ci si può aspettare la guarigione della malattia, ma la sua remissione, con ricadute positive sulla QdL del paziente, che potrà avere un’aspettativa di vita pari a quella della popolazione sana.

Il management di questa importante malattia va condiviso tra l’ospedale e il territorio, tra il Reumatologo e Specialisti di altre discipline, e soprattutto tra il Reumatologo e il Medico di Medicina Generale con scambio di opinioni e di mansioni nelle successive fasi assistenziali.